Elenco blog personale

sabato 22 luglio 2017

Liebster award 2017.

LIEBSTER AWARD 2017




1. Ringraziare i blog che ti hanno nominato e assegnato il premio
Ringrazio l'adorabile Silvia di La nostra passione non muore ma cambia colore.

2. Scrivere qualche riga (max 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite
Ne avrei davvero tantissimi da consigliarvi, ma ho deciso di parlarvi del primissimo blog che ho iniziato a seguire ben un anno e mezzo fa: Ombre angeliche della strepitosa Selina.
Il blog di questa ragazza è davvero ben strutturato, pieno di rubriche interessantissime e recensioni sincere al 100%, se cercate un bookblogger che vi dia un parere sincero su qualunque libro, Seli è la persona giusta per voi.
Mi sono affezionata moltissimo a Ombre angeliche e seguo sempre i consigli di Seli visto che abbiamo gusti davvero molto simili.

3. Rispondere alle 11 domande poste dal blog o dai blogger che ti hanno nominato

1. Che cosa rappresenta per te il tuo blog?
Rappresenta un angolino di mondo di cui mi posso occupare personalmente, esporre le mie idee, parlare delle cose che mi fanno provare emozioni ed avere una conversazione con chi come me ama i libri e tutto ciò che li riguarda.

2. Da quanto tempo hai aperto il tuo spazio personale?
Ho da poco superato l'anno, il mio è un blog appena nato ma che mi ha già regalato grandi soddisfazioni. È stato aperto il 28 marzo 2016.

3. Ami l’arte? C’è un artista che ti piace particolarmente?
Amo in maniera particolare la musica, vivo di musica e canto da quando avevo solo 4 anni. Mi piacciono davvero tantissimi artisti ma prediligo Ed Sheeran ed Avril Lavigne perché hanno un talento pazzesco e mi fanno emozionare ogni volta che li ascolto.

4. Scegli una canzone che ti commuoverà sempre un po’.
Ho messo via di Ligabue perché mi ricorda una persona molto importante della mia vita.
Ma ce ne sarebbero mille.

5. Qual è il personaggio letterario o narrativo in cui ti identifichi di più?
Questa domanda è difficile perché non ci sono personaggi in cui mi identifico al 100% però se devo sceglierne uno direi che mi rivedo in Dubhe, protagonista di Le guerre del Mondo Emerso.
Mi identifico in lei principalmente per la sua forza e la sua apparente freddezza, una guerriera nata.

6. Qual era il romanzo che adoravi da bambino/a?
La fabbrica di cioccolato ma anche la saga di Harry Potter, mi hanno aiutata a crescere.

7. Qual è il film più bello che hai visto nel 2017?
Guardo pochi film per cui rilancio citando Once upon a time, serie tv che ho visto di recente e di cui mi sono letteralmente innamorata.

8. Consiglia una lettura ideale per questo periodo estivo/di vacanza.
The siren della Kass, mi sembra una lettura adatta visto che si parla di sirene e oceano.

9. Hai mai incontrato degli scrittori? Se sì, chi?
Purtroppo no ma mi piacerebbe incontrare il mitico King e Licia Troisi.

10. Qual è, secondo te, il luogo ideale per leggere?
Tutti...però io prediligo il letto o il divano in inverno e la sdraio o il dondolo in estate.

11. C’è un classico che ami rileggere? Se sì, quale?
La fabbrica di cioccolato e Il piccolo principe, sono quelli che rileggo più spesso.

4. Scrivere a piacere 11 cose di te.

1) adoro scrivere brevi storie, principalmente horror ed ho un account sul sito Efp.
2) mi piacerebbe lavorare in una libreria
3) sono una persona che fa molta fatica a mostrare i propri sentimenti e spesso mi trovo in difficoltà perché non so come fare per dimostrare l'affetto.
4) sono molto protettiva e, se voglio bene a qualcuno, sono disposta a scendere anche all'Inferno pur di difenderlo.
5) amo lavorare a maglia, creare mi rilassa moltissimo.
6) ho una fervida fantasia e sogno spesso ad occhi aperti, sono sempre alla ricerca dell'ispirazione. Il mio cervello non stacca mai.
7) vorrei tanto seguire dei corsi di canto e ballo.
8) ho provato a scrivere un breve libro molti anni fa ma ho finito per accantonarlo...chissà se prima o poi lo finirò?
9) vorrei essere capace a disegnare, non so nemmeno ricopiare una gallina...
10) ho una pessima calligrafia!
11) l'unica cosa a livello fisico che mi piace di me sono gli occhi e lo sguardo in generale.

5. Premiare a tua volta 11 blog

-Ombre angeliche
- La libreria incantata
- Pensieri sconnessi
- L per libro
- Emozioni tra le righe
- Chiara in Bookland
- Il bianco...il nero emozioni di una musa
- Rukias nel mondo dei libri
- Il mio mondo
- L'ora del libro
- Il castello tra le nuvole

6. Formulare 11 domande per i blogger che si nomineranno

1. Cosa significa per te leggere.

2. Qual'è il tuo genere preferito?

3. Hai un cantante preferito?

4. Il tuo film Disney preferito.

5. Il tuo libro del cuore.

6. L'ultima volta che hai pianto per un libro o per un film.

7. Il tuo motto.

8. Una citazione che ami particolarmente.

9. Quanti libri riesci a leggere in un anno?

10. Un libro che desideri con tutto te stesso.

11. Autore preferito.

7. Informare i blogger del premio assegnato.


venerdì 21 luglio 2017

Top ten.

Ciao a tutti amici del Mondo di Cry, come state?
Io bene anche se ultimamente, causa lavoro, devo organizzarmi ogni singolo post ed è una fonte di ansia visto il mio carattere precisino per quanto riguarda il blog.
Ma non parliamo del mio tempo contato e andiamo subito a vedere cosa ho pensato per voi oggi.
Dovete sapere che sono iscritta ad un sacco di blog e canali youtube, e in queste sere, girando sul web, ho trovato un simpatico argomento proposto da una delle mie book tuber preferite e che volevo fare da tanto tempo visto che sono piena zeppa di personaggi a cui sono legata:

Top ten
10 personaggi femminili.

1) Dubhe

è la protagonista delle Guerre del Mondo Emerso, una ragazza dura, coraggiosa e con una forza d'animo insuperabile. È scaltra, veloce e micidiale nei duelli corpo a corpo. Mi sono ritrovata molto nel suo essere solitaria e contare solo sulle proprie forze.

2) Lady Oscar

è il comandante delle Guardie reali e protagonista dell'anime Lady Oscar la rosa di Versailles.
Ho sempre amato questo personaggio un po' ambiguo all'inizio, per la sua determinazione e lealtà, giustizia e grande cuore. È una donna davvero forte con una nobiltà d'animo unica e io l'ho sempre ammirata moltissimo. È una delle prime eroine a cui io mi sia mai appassionata e la porto nel cuore da anni. Peccato la sua storia sia tanto triste e la sua fine crudele.

3) Lara Croft

Si, lo so, è la bella e atletica ricercatrice di tesori e protagonista di uno dei videogames più amati di tutti i tempi. Ma voi lo sapete che io amo le donne forti e anche Lara fa parte di questa schiera.
È solitaria, determinata, atletica, bellissima e dotata di un'intelligenza straordiaria oltre che una preparazione storica eccezionale. Non potevo davvero non citarla.

4) Anastasia

Pensavate forse che mi dimenticassi di citare qualche principessa dei cartoni? No, non potevo proprio.
Anastasia è la mia principessa preferita perchè ha un ironia sottile e una forza che me l'hanno resa simpatica fin da subito. E poi una che sceglie l'amore e abbandona la ricchezza è solo da ammirare a parer mio.
Non ha avuto un'infanzia felice e ha perso la memoria quindi non è certo facile per lei andare avanti non potendo contare sul passato. Trovo che sia un ottimo personaggio perché non si arrende e cerca in tutti i modi di ricostruire la storia della propria vita.

5) Myra

Un'altra protagonista uscita dalla penna di Licia Troisi.
Un'altra eroina forte e coraggiosa, abile con le armi e dura come l'acciaio. Ma anche umana e sensibile in un certo senso. Mi ha fatto affezionare a lei il suo modo di essere perché la trovo simile a me che ho costruito un muro intorno al cuore e faccio fatica a fidarmi degli altri, però col tempo abbasso il muro e amo con tutta me stessa arrivando a fare di tutto per le persone a me care.

6) Agatha

Qui invece si va su un personaggio un po' meno “agguerrito” ma su una vera dark.
Agatha è una di quelle ragazze sempre vestite di nero, misteriose e che ti mettono una certa ansia appena le conosci, insomma proprio il tipo di personaggio che piace a me, quelle che possono tranquillamente essere vere streghe.

7) Pocahontas

Altra principessa, assieme a Mulan, che amo particolarmente per la sua forza, la sua voglia di libertà e il suo senso dell'eguaglianza e dell'appartenenza ad una tribù o paese.
Pocahontas è un avventuriera che non ha paura del nemico ma anzi cerca di conoscerlo e non si lascia spaventare. La sua mentalità aperta e accogliente è un buon esempio per tutti. Lei è la paladina dell'uguaglianza a mio parere e mi ha insegnato a guardare le persone non per la loro cittadinanza, per le loro differenze e per le loro idee, ma per la loro essenza.

8) Waverly

Il primo e unico personaggio buffo che cito. Lei mi piace perché rappresenta la normalità, la donna vera a cui accadono spesso cose buffe, che arriva in ritardo agli appuntamenti, che si sporca il vestito elegante con caffè, che di fronte ad un uomo è impacciata e fa un casino dopo l'altro. Questa è la donna in cui un po' tutte ci immedesimiamo ed è straordinaria.

9) Regina

E qui si cita una serie tv: Once upon a time.
Regina è un personaggio negativo all'inizio, un antagonista affascinante e piena di charme per cui io ho provato un'invidia pazzesca. L'attrice è bellissima e Regina è assurdamente cattiva ma risulta comunque un personaggio gradito.
Poi però diventa buona e questo la fa salire di almeno 1000 punti. Finalmente si redime e diventa da antagonista a eroina doc.
La adoro.

10) Xena

Beh, che ve lo dico a fare?
Potevo io non amare la Principessa guerriera?
Lei è il mio idolo dell'adolescenza, io volevo proprio essere come lei in tutto e per tutto.
Ammiro la sua abilità e la sua forza incredibile oltre che la sua bellezza coperta di cuoio e borchie.
Non sapete quanto io amavo questa serie tv.
Xena è una donna con la D maiuscola.

Bene amici lettori, questi sono i miei 10 personaggi femminili, mi farebbe piacere conoscere i vostri quindi, se vi capita di proporlo sui vostri blog mandatemi il link così vado a sbirciare.

Bacioni cari amici lettori!

giovedì 20 luglio 2017

Recensione See who I am.

Titolo: See who I am
Autore: Silvia Castellani
Formato: e-book
Genere: raccolta di racconti fantasy
Pagine: 85
Formato: e-book
Voto: 7

Trama:

Sette racconti di diversa lunghezza, scritti in momenti diversi: “Guardian”, “Il mistero di Greystone”, “La ragazza sull’altalena”, “Ricordo di un amore”, “See Who I Am”, “Sogno di una notte d’estate” e “Amore mio”. Tutti con un elemento comune, che tocca a voi scoprire. Ma ricordate: non tutto è come sembra in apparenza e in ogni momento la tua vita può cambiare. Dunque tenete gli occhi aperti e godetevi la lettura.

Recensione:
Ultimamente mi piace leggere qualche e-book breve per abituarmi a leggere anche in formato digitale, visto che costa meno e ci si guadagna in spazio nella libreria.
Però sono sempre una sostenitrice dei cartacei, sia chiaro.
Nonostante questo mi piace fare piccoli acquisti di tanto in tanto e sono capitata su questa raccolta di racconti brevi.
La maggior parte parla di angeli custodi, o fantasmi quindi è proprio il mio genere.
Sebbene sia formato solo da 85 pagine alcune delle storie mi hanno conquistata, così tanto che avrei voluto fossero più lunghe.
Ma si sa, quando si acquista una raccolta di racconti bisogna mettere in conto che le storie sono brevi e quindi non molto dettagliate.
Lo consiglio a chi viaggia spesso sui mezzi pubblici proprio per la sua brevità e per il fatto che non dovrete concentrarvi più di tanto per ricordarvi i personaggi o le situazioni perché in un attimo l'avrete terminato.
Molto molto carino se siete amanti del fantasy e cercate qualcosa di poco conosciuto.


mercoledì 19 luglio 2017

Musica e libri.

Ciao a tutti amici lettori, come state?
Sono emozionatissima perché oggi vi parlo di una cantante a me molto cara, di una ragazza che ha segnato la mia adolescenza con la sua musica e la sua voce splendida, il mio vero idolo: Avril Lavigne.
Buona lettura.



Musica e libri.


Il mio fangirlismo per Avril nasce alla sua prima apparizione, da subito quella giovanissima ragazza con le borchie al braccio e la cravatta, il suo sguardo da dura e l'immagine da rocker mi colpisce quando sono solo una ragazzina che frequenta le medie.
Quante volte ho ascoltato Avril cantare Complicated, una canzone che ho sentito mia da subito, che ha gettato le basi della mia adorazione nei confronti della cantante canadese.
Da quel momento non l'ho più persa “di vista”, ho comprato i suoi cd, ho cercato le sue canzoni ovunque, specialmente quelle poco conosciute, ho ritagliato da tutti i giornalini dell'epoca foto e poster, ho acquistato solo ed esclusivamente i suoi calendari e non mi sono persa una sola delle sue apparizioni in tv andate in onda in Italia.
Non prendetemi per pazza, ora che ho 27 anni non ritaglio più le sue foto e non compro quasi più i suoi calendari ma per il resto provo sempre una profonda ammirazione per lei e so che resterà il mio idolo più grande.
Molte delle sue canzoni sono le mie preferite perché mi prendono proprio, ognuna di esse mi ricorda un episodio della mia vita e quindi, se dovessi scegliere le colonne sonore della mia vita, sicuramente molte sarebbero le sue.
È stato molto difficile per cui scegliere solo 5 canzoni da associare a 5 libri ma, alla fine, sono riuscita a trovare un compromesso.
Non dovrei parlare così tanto della cantante, ma spero mi perdonerete e capirete la mia passione, arrivando a riuscire a sopportare il mio ciarlare di musica invece che di libri.
Volevo solo farvi vedere come Avril è cambiata, cresciuta negli anni, il suo stile e i mille cambiamenti dei suoi capelli, ci sono troppo affezionata per non farlo, quindi ho trovato delle bellissime foto da allegare a questo post speciale.
Vediamole assieme.
Eccola i suoi cambiamenti nel corso degli anni.


Personalmente a me piaceva così, bionda ma non troppo, con alcune ciocche scure che le risaltavano gli occhi chiari sempre truccati con cura ma senza esagerare. Inoltre il suo stile era decisamente più rock rispetto ad oggi.
È così che io volevo diventare, avrei voluto assomigliarle ma non avevo le basi...peccato.

Poi c'è stato il periodo della ciocca rosa che poi è diventata verde, gli occhi più truccati e lo stile più glam, i pantaloni più stretti e le magliette più colorate. Una Avril solare e stilosa, più bionda e più camaleontica in cui spicca anche il taglio rasato da una parte che la porta all'esagerazione.


Ma poi, la mia Avril ha iniziato a calmarsi e a curare molto di più i particolari rispetto a prima, voleva cambiare la propria immagine apparendo più matura e più bella che mai, quindi via le ciocche colorate per lasciare il posto ad una lunghissima e vaporosa chioma biondo platino, il
trucco curato e mirato a mettere in risalto le curve armoniose del viso, in modo da risaltare la sua bellezza al 100%, il look decisamente più semplice in modo da far risaltare ( a differenza del suo passato da maschiaccio) la propria femminilità, però sempre con quel tocco glam rock che la contraddistingue.


E arriviamo quindi alla sua immagine attuale, la bella Avril è cresciuta e si è fatta donna, una bellissima donna con meno grilli per la testa rispetto a prima, una donna che sa essere elegante e sofisticata, il trucco meno evidente che le addolcisce lo sguardo e gli abiti che la fanno apparire sexy ma con leggerezza.
Mi piace molto il suo aspetto attuale ma per me rimarrà sempre la ragazzina con le borchie e la chitarra in mano, quella è la Avril che ho conosciuto e, secondo me, la sua vera essenza.
Spero che torni presto a cantare e che i suoi problemi di salute si risolvano al più presto, c'è bisogno di persone che cantano con passione e coltivano il loro sogno mettendoci impegno e senza scendere mai a compromessi.

Ma ora veniamo finalmente alla parte in cui si parla anche di libri.
Ho scelto 5 canzoni e 5 libri da associare, spero che le mie coppie vi piacciano e se non conoscete le canzoni di Avril, di incuriosirvi e indurvi ad ascoltare qualche sua canzone.

1) My happy ending/ 3 metri sopra al cielo

My happy ending parla di una storia d'amore complicata, una storia d'amore finita male proprio come quella fra Step e Babi di 3 metri sopra il cielo.
L'immaturità e le cattive compagnie hanno portato a rovinare anche l'amore più bello e profondo, quindi mi sembra che la canzoni di Avril possa essere la colonna sonora perfetta per raccontare l'amore fresco ma anche problematico di Babi e Step.

2) When you're gone/ Ho cercato il tuo nome

Il video di When you're gone mi ha fatto venire in mente il libro di Sparks Ho cercato il tuo nome dove si parla di guerra, di perdite e di cari lontani.
Ho affiancato questa canzone al libro perché Avril parla di lontananza, di amore che va oltre i confini e di malinconia che sono le stesse cose che ho riscontrato nella lettura del libro di Sparks.

3) Let me go/ Fallen

Adoro particolarmente questa canzone cantata con un'altro mio idolo, Chad Kroeger leader dei Nickelback, è molto triste e parla di un amore lontano, passato, un amore che nonostante tutto non vuole finire.
Il legame eterno che può legare due persone in maniera così profonda mi ha fatto ripensare alla saga di Fallen dove Luce e Daniel si amano e si rincorrono vita dopo vita, dopo vita.

4) Don't tell me/ Il sogno di Talitha

La protagonista di Don't tell me è una ragazza con le palle, una che non si fa illusioni, astuta e forte che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, nemmeno per amore.
Proprio la forza della ragazza mi ha fatto pensare a Talitha, protagonista della saga I regni di Nashira, in cui combatte contro tutto e tutti pur di trovare la propria strada e il proprio posto nel mondo.

5) Smile/ Un'ora un giorno un anno senza te

Dal titolo si capisce bene che il tema della canzone è la felicità, l'essere felice con la persona che ami, sentirsi realizzata.
Proprio per questo l'ho associata a Un'ora un giorno un anno senza te in cui la protagonista Bea, dopo un lungo anno e una storia finita male, un amore non ancora del tutto finito e casini vari, arriva finalmente a trovare la pace interiore e ad essere felice e soddisfatta della propria vita.

Bene amici, spero che le mie scelte sia musicali che libresche vi siano piaciute.
Ditemi anche voi qualche accoppiata che avreste fatto o quali sono le vostre canzoni preferite di Avril.
Ci leggiamo domani con un nuovo post.
Bacioni dalla vostra Cry.


domenica 16 luglio 2017

Recensione Storia di Bailey.

Risultati immagini per storia di baileyTitolo: Storia di Bailey
Autore: W. Bruce Cameron
Prezzo: € 10,00
Genere: Storia di animali
Pagine: 182
Casa editrice: Giunti
Voto: 8

Trama:

Quando Bailey incontra Ethan, un bambino di otto anni, capisce subito quale sia il suo scopo: stare sempre con lui, divertirsi, esplorare la fattoria dei nonni d'estate, scatenarsi sullo slittino quando c'è la neve, ascoltare i suoi racconti al ritorno da scuola e giocare a “pulire i piatti” quando la mamma non vede.
Quando Bailey impara, ben presto, che la vita non è sempre facile e che possono accadere anche cose brutte, ha la conferma che per lui non può esistere destino migliore che proteggere, sostenere e rendere felice il bambino che ama.
Recensione:

Sapevo che nel mondo c'era un compito importante ad attendermi, fin da quando ero cucciolo. Ora lo avevo trovato. Dovevo proteggere il mio bambino. Era anche più importante che consolarlo quando si sentiva triste. Dovevo prendermi cura di lui, stargli vicino quando aveva un problema. Lo scopo della mia vita era tenerlo al sicuro.”

In genere con le storie di animali vado sul sicuro, essendo io una grande amante di questi libri ne compro davvero tanti.
Ma qui andavo davvero sul sicuro avendo già letto diversi anni fa Dalla parte di Bailey, libro da cui è tratto Storia di Bailey e il film Qua la zampa.
Lo avevo amato così come ho amato Storia di Ellie che ho letto diversi mesi fa, sempre dello stesso autore.
Quindi potete ben capire quanto io ami Cameron come scrittore, scrive una storia più bella e dolce dell'altra.
In libreria ho anche Il viaggio di Buddy che sarebbe il secondo volume ma che devo ancora leggere.
In wish list ho anche 5 cuccioli sotto l'albero che però non ho mai trovato in libreria.
Insomma vi ho un po' spiegato il mio amore per Cameron ma ora voglio parlarvi nello specifico di Storia di Bailey.
Tutto inizia con il simpatico cucciolo di Golden retrivier, Bailey, che comincia a raccontare la sua vita e, il fatto che lo scrittore faccia parlare il cane in prima persona la trovo una cosa davvero efficace perché mi è sembrato di entrare nella testa del quadrupede e di vivere con lui le mille avventure raccontate.
Il cucciolo riesce a scappare dall'allevamento e il destino lo guida sulla strada che lo porterà “dal suo bambino” come lo chiama lui, Ethan.
Dal primo momento in cui i loro sguardi si incrociano è amore, un amore indissolubile, eterno e fedele, come solo cane e uomo riescono ad avere.
Bailey resta accanto a Ethan in ogni momento possibile, gioca con lui quando è un bambino, lo salva quando si perde nel bosco, lo accompagna alle partite di football quando diventa adolescente, è il suo primo passeggero quando ottiene la patente e lo protegge in più di un occasione.
È proprio il tipo di storia che chiunque abbia mai avuto un cane per amico può raccontare, il cane ti protegge, ti segue ovunque, ha fiducia in te e ti ama incondizionatamente, e questo è risaputo.
Leggere queste storie spesso mi commuove e mi fa amare ancora di più questi splendidi animali nati per essere i nostri angeli custodi.
Bailey in questo caso è l'angelo di Ethan e arriva a rischiare la propria vita per salvare il suo bambino, è davvero un eroe e non è tutta finzione, quante storie vere leggiamo sui giornali di cani che salvano ogni giorno bambini, feriti, dispersi? Tantissime.
Un mondo senza cani sarebbe un mondo inutile a parer mio.
Vi potrei raccontare qualcosa sui cani che mi hanno accompagnato in questi 27 anni ma uscirei dai binari, questa è una recensione, non la storia dei miei cani.
Tornando alla Storia di Bailey, è un libro che consiglio ai giovani lettori che ancora non hanno un cane e che, tramite questa lettura, possono capire a fondo il legame speciale che si può creare con questi animali.
Ma lo consiglio comunque a tutti quelli che come me amano gli animali e non si stancano mai di leggerne le storie.
Unica pecca in questo libro è il personaggio di Todd che mi ha fatto venire voglia di creare un portale tra le pagine e strangolarlo con le mie stesse mani.
Ho provato un odio atavico per questo ragazzino che secondo me dovrebbe essere rinchiuso in galera buttando via la chiave della cella.
Non vi posso dire altro perché farei uno spoiler enorme ma sappiate che è l'antagonista per eccellenza e fa di tutto per far del male sia al cane che a Ethan.

Aperta e chiusa questa parentesi il mio pensiero su Storia di Bailey è positivo e non vedo l'ora di riuscire a leggere Il viaggio di Buddy.

venerdì 14 luglio 2017

Versus.

Ciao lettori, come state? Spero tutto bene.
Io sto leggendo davvero poco e mi sto preoccupando vista la quantità di libri che avrei da leggere...aiuto!!!
inoltre non riesco neppure a scrivere le mie storie su Efp...mi manca l'ispirazione e non so quando ritornerà, e se ritornerà.
Ma non voglio angosciarvi con i miei problemi ma bensì prepararvi una bella puntata di Versus.
Per voi ho pensato ad uno scontro tra due personaggi made Shadowhunters le origini: Jem Vs Will.
Buona lettura.

Jem Vs Will.

Era davvero da tantissimo tempo che tutti mi consigliavano di iniziare questa serie libresca e, dopo tanto, mi sono convinta ed ho cominciato a leggere L'angelo.
Davvero un bellissimo libro ma non sono qui per farvi la recensione, sono qui per parlarvi dei due protagonisti maschili: Jem e Will.
Due personaggi diametralmente opposti.
Partiamo da Will.



Will è un ragazzo molto arrogante, spesso sbruffone e superficiale.
Non un bel personaggio direte voi, eppure ha il suo fascino, ed ha fatto innamorare tantissime lettrici...sarà per il suo bel faccino e gli occhi che incantano?
Può essere ma sinceramente le capisco quelle lettrici che sono stanche dei soliti personaggi sdolcinati e melensi, almeno Will ha carattere da vendere e non rende certo la vita facile alla dolce Tess, eh no, le da del gran filo da torcere e la tratta anche male...ma noi donne si sa, a volte sappiamo essere masochiste.
Ovviamente davanti ad un personaggio del genere scatta il nostro istinto da crocerossine e ci tuffiamo subito a capofitto per capire i segreti e le cause di tale comportamento, perché sappiamo che quando un personaggio è crudele e misterioso, è perché ha avuto un'infanzia difficile.
Vero amiche mie?
Quindi da una parte abbiamo un ragazzino superficiale, bifolco, stronzo, irascibile e maleducato ma bellissimo e dall'altra abbiamo Jem.
Jem è esattamente l'opposto.
Elegante, gentile, fine, un po' gracile ma comunque atletico, educato e gentiluomo fino al midollo.
Jem rappresenta più l'amico che l'amante, quello con cui confidarsi a cuore aperto, quello saggio da cui prendere consigli, insomma il genere di ragazzo che vorreste avere vicino come amico.
Seppur Jem sia descritto in modo meno affascinante rispetto a Will, mi è entrato nel cuore in maniera indelebile ed io quindi preferisco lui di gran lunga.
So che molte lettrici protesteranno ma secondo me Will è un personaggio piuttosto scontato, ormai i libri sono pieni di personaggi come lui che fanno strage di cuori, mentre come Jem ce ne sono pochi.
Spero solo che non me lo facciano morire...in genere i personaggi che piacciono a me fanno una gran brutta fine...che sfiga!
L'amicizia fra Will e Jem è davvero forte e il senso di protezione fraterno che li lega mi ha commossa, devo essere sincera.
Non vedo l'ora di leggere i due volumi seguenti per conoscere meglio questi due favolosi personaggi.
Bene amici lettori, voi chi preferite, Will o Jem?
Fatemi sapere se volete mettere a confronto qualche personaggio particolare, se avete consigli per questa rubrica, si accettano consigli.
Bacioni dalla vostra Cry.