Elenco blog personale

domenica 31 luglio 2016

Recensioni.

Titolo: Storia di Ellie
Autore: W. Bruce Cameron
Prezzo: € 10,00
Genere: Storia di cani
Pagine: 190
Voto: 6
Trama:

Ellie è un cane molto speciale con una missione importante. Da cucciola è stata scelta per per cominciare l'addestramento come cane da ricerca e soccorso. Può ritrovare un bambino smarrito in una foresta o una vittima ferita sotto un edificio crollato. Lei trova le persone. Lei le salva. È quello che sa fare.
Ma Ellie deve fare di più. Anche i suoi padroni, il vedovo Jakob e la solitaria Maya, hanno bisogno di lei. Perché le persone possono perdersi in molti modi, e Ellie sembra nata per salvare coloro che ama.
Recensione:

Ormai lo sapete che a me piacciono molto le storie di cani per cui Storia di Ellie doveva essere mio e basta.
Carinissima questa copertina e adorabile il cucciolo che mi ha fatto venire voglia di coccolarlo per ore.
La storia è carina ma sinceramente niente di eccezionale, non fraintendetemi, non è la storia in se per se che non mi ha convinto ma lo stile dell'autore.
Avevo già letto Dalla parte di Bailey e mi era piaciuto molto ma con Storia di Ellie il risultato è stato differente.
Mi ha sicuramente fatto passare alcuni pomeriggi piacevoli ma non mi ha lasciato nulla a livello emotivo.
L'argomento è sicuramente interessante, i cani da soccorso sono molto importanti per le ricerche e sono eroi che salvano molte vite, mi è inoltre piaciuto il fatto che l'autore abbia deciso di scrivere la storia come se la stesse raccontando Ellie stessa e il finale è stato sicuramente il più adatto.
Da questo libro si può imparare qualcosa in più sul grande lavoro che esiste dietro le squadre di ricerca e soccorso, sul legame indissolubile e basato sulla fiducia che lega cane e conduttore, e delle vite che insieme possono salvare.
Sono stata particolarmente felice che abbiano deciso di aggiungere una breve intervista di approfondimento in cui si può davvero capire meglio in cosa consiste questo importante lavoro.
Insomma, alla fine dei conti è sicuramente un libro da consigliare ma non il mio preferito, solo per il fatto che non mi ha saputo regalare emozioni, cosa che io cerco sempre quando leggo questo genere di libri.
Le frasi più belle tratte dal libro:

Se per raggiungere un obbiettivo basta solo sforzarsi di più, allora non devi neanche pensare che si possa scegliere di fallire.

Per tutto il tempo in cui ero stata con lui Jakob non era mai stato felice.

Non avevo mai pensato che potesse essersi perso o che avesse bisogno di essere salvato. Lui era quello che mi aiutava a salvare le altre persone. Ma adesso sembrava quasi che, finalmente, fosse stato cercato e trovato.

Con questo è tutto amici lettori, ci si vede domani con un nuovissimo post.
Un bacione.

sabato 30 luglio 2016

Evernight versus The Prodigium Trilogy.

Ciao lettori, come state? Eccomi al secondo post della nuova rubrica Versus. Oggi ho scelto due saghe abbastanza famose Evernight e The Prodigium trilogy. Le ho messe a confronto per le tante similitudini che ho trovato nelle storie, spesso l'una mi ha ricordato l'altra per cui eccomi a parlarne.

Evernight Versus The Prodigium Trilogy.




Ho letto qualche anno fa, grazie alla mia best, la serie Evernight di Claudia Gray e mi era piaciuta molto, ho amato la storia nel complesso, buona parte dei personaggi e l'ambientazione oltre che lo stile dell'autrice.
Invece ho letto nei mesi scorsi la Prodigium Trilogy di Rachel Hawkins, e ho amato anche qui i personaggi, la storia, lo stile dell'autrice.

I personaggi della serie Pridigium sono:
Sophie
Archer
Anastasia Casnoff
Call
Alice
Lara Casnoff
Jenna

I personaggi di Evernight sono:
Bianca
Lucas
Baltazhar
Raquel
Mrs Bethanty

Come potete capire mi sono piaciute entrambe le serie che sono, nel complesso, molto simili a parer mio, ma che comunque hanno elementi sufficienti per non apparire completamente uguali.

Ci sono davvero tantissime similitudini in queste due opere e ora ve le cito:
1)
Nella serie della Gray la protagonista è Bianca, figlia di due vampiri, costretta a frequentare la Evernight Accademy per imparare a vivere nel mondo dei mortali senza causare loro problemi.
In quella della Hawkins la protagonista è Sophie, una giovane strega che ha ereditato i poteri dal padre. Purtroppo a causa di un pasticcio magico, la ragazza è costretta a frequentare la Hex hall, un riformatorio per Prodigium che hanno rischiato di rivelare al mondo l'esistenza della magia.
Le due scuole sono l'una il copia e incolla dell'altra, stessi saloni lussureggianti, stesse stanze, stessi corridoi...insomma sono descritti in un modo che mi fa immaginare siano molto simili. Inoltre l'alloggio delle presidi è sempre a parte un poco lontano dalla scuola.
2)
Il ballo dove capitano disastri in entrambi i casi, beh, quest'occasione in realtà è molto usata nei libri americani, lì si fanno spesso balli di fine anno mentre in Italia non esiste questa cosa e me ne dispiaccio perché sarebbe bello.
3)
Sia Bianca che Sophie pensano di essere l'una una vampira e l'altra una strega, ma scoprono presto di essere ben altro. Bianca ha una situazione leggermente più intricata ma in sostanza la situazione è uguale.
4)
I ragazzi di cui le due si innamorano, Lucas e Archer, nascondono un segreto grande che metterà a repentaglio tutto.
5)
Entrambe le presidi sono persone di cui diffidare, che fanno venire molti dubbi riguardo il loro ruolo...buone o cattive?
6)
Come in tutti i libri esistono degli spasimanti che si mettono un po' in mezzo e, anche questi due libri ne contengono uno ciascuno.
7)
Jenna e Raquel sono le migliori amiche delle protagoniste e sono davvero molto simili, tendono tutti a snobbarle rendendole depresse e solitarie almeno fino a quando non arrivano Bianca e Sophie nelle loro vite.
8)
In entrambi i libri sono presenti due organizzazioni che cercano di eliminare le creature sovrannaturali, La Croce Nera e L'Occhio.

Questi sono i casi in cui un libro mi ha ricordato troppo l'altro.
Sia Archer che Lucas hanno finito per non piacermi ma, se mi seguite da un po' saprete che io (di solito) finisco per avere un debole per i terzi incomodi, che in questo caso sono Call e Baltazhar, anche se so già come andrà a finire io ci spero lo stesso che possano vincere loro...ogni volta però rimane delusa.
Le storie d'amore sono piuttosto interessanti visto che non sono per niente semplici e vengono ostacolate in tutti i modi, nonostante i problemi però sono indistruttibili e questo è positivo.

Lo stile delle autrici non è uguale ma hanno una fantasia molto simile che rende i libri leggibili e avvincenti e crea personaggi originali che fa piacere “conoscere”.

I finali devo dire che sono stati soddisfacenti anche se avrei preferito cambiare qualcosa qua e là. La Hawkins però mi ha giocato un gran brutto tiro...non posso dire di più perché farei un grosso spoiler.
Di entrambe le serie devo leggere ancora gli spin off usciti che riguardano Balthazar e Izzy Brannick ma possiedo solo il secondo che leggerò a breve mi auguro.

Alla fine dei conti, tirando le somme, quello che ho amato un pochino di più rispetto all'altro è Prodigium Trilogy, a parer mio, ma è stato difficile scegliere visto che mi sono piaciuti entrambi parecchio.

Anche questo post è concluso lettori, spero che vi sia piaciuto, se volete farmi sapere la vostra idea sarò ben felice :-)
Ci vediamo domani con un nuovo post su Il mondo di Cry.



venerdì 29 luglio 2016

Licia Troisi

Ciao lettori, come state?
Oggi voglio parlarvi di un autrice che adoro particolarmente: Licia Troisi,m regina del fantasy italiano.

Presentazione:
Nata a Roma il 25 novembre 1980, dopo aver frequentato il liceo classico Immanuel Kant di Roma, si è laureata in fisica il 17 dicembre 2004 con specializzazione in astrofisica con una tesi sulle galassie nane all'università di Roma "Tor Vergata".
Nel 2007 si è sposata ed è madre di Irene, nata il 17 dicembre, ed è dottoranda in astronomia.
Si interessa al genere fantasy e ai fumetti manga e a 21 anni scrive il ciclo delle Cronache del Mondo Emerso che arriverà nelle librerie di tutt'Italia nell'aprile 2004 dopo circa due anni di scrittura e correzioni. L'intera trilogia e tutti i libri a seguire sono pubblicati dalla Mondadori.
Ha esordito nel 2004 con Nihal della terra del vento, primo libro della trilogia fantasy Cronache del Mondo Emerso con cui è stata finalista al Premio Italia 2005. A seguire della stessa trilogia la Mondadori pubblicò La missione di Sennar nell'ottobre 2004 e il talismano del potere nell'aprile 2005. In seguito, ha intrapreso una seconda trilogia, Le guerre del Mondo Emerso, di cui sono stati pubblicati i volumi La setta degli assassini nell'aprile 2006 Le due guerriere nel febbraio 2007 e Un nuovo regno a inizio novembre 2007.
Nel 2008, si discosta dal Mondo Emerso per dedicarsi a due nuovi libri: I dannati di Malva, scritto per le Edizioni Ambiente e pubblicato il 26 febbraio 2008 e L'eredità di Thuban, primo romanzo de La ragazza drago, edito il 15 aprile 2008. Riprendendo le tracce del Mondo Emerso, sempre nel 2008 furono dati alle stampe Le creature del Mondo Emerso, un libro illustrato in collaborazione con Paolo Barbieri e il 18 novembre il primo libro della nuova saga Le leggende del Mondo Emerso: Il destino di Adhara il 26 aprile 2009 viene pubblicato L'albero di Idhunn, secondo volume della saga La ragazza drago. Nel 2009 sono pubblicate La paura e La rabbia, trasposizione a fumetti delle Cronache, e quella delle Guerre in un unico volume il 9 giugno. Il 17 novembre, invece, è uscito il secondo volume della trilogia di Adhara, che si chiama Figlia del sangue. Il terzo libro della serie La ragazza drago (La clessidra di Aldibah) è uscito il 1º giugno 2010 mentre l'ultimo capitolo della saga Le leggende del Mondo Emerso (Gli ultimi eroi) è uscito il 30 novembre 2010. Il 10 maggio 2011 è uscito il quarto libro della serie La ragazza drago, (I gemelli di Kuma).
L'11 novembre 2011 è stato pubblicato Il sogno di Talitha, primo libro della nuova quadrilogia I regni di Nashira, mentre l'8 giugno 2012 è stato pubblicato l'ultimo capitolo della saga La ragazza drago,L'ultima battaglia. Il seguito dei I regni di Nashira è stato pubblicato il 9 novembre 2012 con il titolo Le spade dei ribelli.
Elenco libri:

Serie Le Guerre del Mondo Emerso:
- La setta degli assassini
- Le due guerriere
- Un nuovo regno
Serie Le Cronache del Mondo Emerso:
- Nihal della Terra del Vento
- La missione di Sennar
- Il talismano del potere
Serie Le Leggende del Mondo Emerso:
- Il destino di Adhara
- Figlia del sangue
- Gli ultimi eroi
Serie I Regni di Nashira:
- Il sogno di Talitha
- Le spade dei ribelli
- Il sacrificio
- Il destino di Cetus
Serie La ragazza drago:
- L'eredità di Thuban
- L'albero di Idhunn
- La clessidra di Aldibah
- I gemelli di Kuma
- L'ultima battaglia
Serie Pandora:
- Pandora
- Il risveglio di Samael
I Dannati di Malva
Cronache del Mondo Emerso le storie perdute






Cosa ne penso dei suoi libri:

Chi mi segue lo sa che io questa autrice la adoro letteralmente quindi aspettatevi solo parole buone per lei.
Ho letto praticamente tutti i suoi libri, mi manca solo di iniziare I Dannati di Malva e poi li ho divorati tutti e amati altrettanto.
La prima serie che ho letto è Le guerre del Mondo Emerso che ha protagonista Dubhe, personaggio che io porto nel cuore perché mi piace in tutto, sopratutto per la sua forza e il suo spirito da vera guerriera. È chiaramente la saga a cui sono più legata della Troisi e spero di avere il tempo per rileggermela con calma e gustarmela a pieno dopo i tanti anni che sono passati da quando l'ho letta per la prima volta.
Dopo averla scoperta non potevo proprio lasciarmi scappare Le Cronache del Mondo Emerso così ho letto anche la serie dedicata a Nihal che mi ha fatto amare ancora di più sia l'autrice che il Mondo Emerso nel suo insieme.
Non appena sono uscite Le Leggende del Mondo Emerso mi sono tuffata con ansia nella storia di Adhara con una certa malinconia perché sapevo che sarebbe stata l'ultima serie dedicata al Mondo Emerso. Mi è piaciuto moltissimo anche se il terzo libro è stato accompagnato da un po' di malinconia.
Ero così malinconica che nulla poteva tirarmi su se non l'uscita di Cronache del Mondo Emerso- le storie perdute in cui torna l'eroina della prima serie Nihal, che mette la parola fine, questa volta definitivamente, ad una saga davvero bellissima, avvincente, mai noiosa e assolutamente perfetta.
Non posso descrivervi quanto io mi sia affezionata a tutti i personaggi, quante emozioni mi ha regalato questa saga, ho pianto per la morte dei personaggi, ho gioito per le vittorie, mi sono intenerita per le loro storie d'amore.
Il Mondo Emerso è una parte della mia vita ormai.
Andando avanti, altrimenti blatero per ore e ore, passiamo ai Regni di Nashira che ha come protagonisti Talitha e Saiph. Talitha è una ragazza che affronta mille problemi, mille battaglie, delle perdite davvero importanti ma nonostante questo non molla mai ed è proprio questo che mi piace di lei. Saiph invece a volte mi è risultato un tantino pesante nonostante mi sia comunque piaciuto.
Il mio personaggio preferito però, lo ammetto, è --- che fa un po' il terzo incomodo per un po' ma che dà tanto alla storia secondo me.
Quattro volumi davvero sorprendenti e avvincenti che rendono questa serie molto interessante.
La ragazza drago so che a molti non è piaciuto ma, a me personalmente, ha regalato molti giorni spensierati.
Sarà che ho un debole per i draghi, sarà perché la Troisi è troppo brava, sarà che il fantasy mi ha sempre affascinata e incantata, ma io l'ho adorata.
Mi è piaciuta l'idea che ogni personaggio fosse legato ad un drago e che con lui raggiungesse un legame così potente da diventare una cosa sola.
Devo ammettere però che il finale mi ha un po' delusa.
Per ultimo una saga ancora in corso, Pandora, che mi ha sicuramente incuriosita ma che non è ancora riuscita a regalarmi molte emozioni.
La storia è avvincente e particolare ma non riesco a farmi coinvolgere granché ed è un vero peccato.
I personaggi non mi fanno ne caldo ne freddo fin ora quindi aspetto con un po' meno ansia il terzo volume.
Spero che si riprenda perché mi spiacerebbe dire che la Troisi mi ha “delusa” in questa circostanza.
Io incrocio le dita perché questo non avvenga.
Per quanto riguarda I Dannati di Malva lo devo ancora leggere per cui non so cosa aspettarmi.
Immagino sarà una bella lettura ma non voglio mai sbilanciarmi prima.


Bene lettori, per oggi ho detto tutto, spero di avervi fatto conoscere un po' meglio questa grande autrice Fantasy e le sue bellissime opere. Se anche voi la amate fatemi sapere quali sono i vostri libri preferiti e se non vi piace fatemi sapere perché visto che mi piace sapere cosa pensate anche voi. Ci leggiamo domani allora. Un bacione e state pronti per un nuovo viaggio ne Il mondo di Cry.

giovedì 28 luglio 2016

Nomination Liebster Awards 2016


Ringrazio il blog La libreria incantata per avermi nominata, ne sono felicissima :-)

Le domande che mi sono state poste sono le seguenti, partiamo subito.

1) Qual'è il primo libro che hai letto?
Beh, a dire il vero non ricordo il primo libro in assoluto ma posso dire che uno fra i primi è La fabbrica di cioccolato di cui conservo un ricordo dolcissimo, e ogni tanto mi piace rileggerlo, purtroppo non lo posso più fare avendo, non so davvero come, perso l'unica copia che possedevo e ne sono davvero addolorata perché è uno dei miei libri preferiti che mi ricorda l'infanzia.
2) Come riordini la libreria?
Non ho un modo preciso di riordinare la libreria in realtà. Mi limito a dividerli in libri letti e libri ancora da leggere. Ho poi uno spazio apposito per i miei preferiti in assoluto.

3) Pensi un giorno di chiudere il tuo blog?
Non penso proprio ma nella vita mai dire mai. Per il momento l'idea mi terrorizza perché amo quello che faccio e ci metto impegno ed entusiasmo, mi piace creare nuovi post, nuove rubriche e conoscere persone con la mia stessa passione. Non vedo perché dovrei smettere.

4) Leggi in inglese?
Assolutamente no. Leggo solo in italiano, non essendo propriamente una cima in lingue...finirei per non capire nulla e non mi voglio complicare la vita, la lettura deve essere un piacere per me.

5) Credi alla magia e alle creature magiche?
Allora, questa domanda mi costringe a dare due risposte. Io sono una bambina dentro nonostante i miei, ormai, 26 anni, quindi mi piace pensare che la magia esista e sogno spesso un mondo popolato da creature magiche dove tutto è possibile. Sarebbe bellissimo!
La mia parte razionale però mi dice che non esistono queste cose e che purtroppo il mondo è un posto molto meno magico di come ci si aspetta.
Nonostante questo non smetterò mai di sognare perché chi smette di sognare muore un po' giorno dopo giorno. Non c'è nulla di bello a crescere secondo me e penso che ognuno debba sempre mantenere, almeno in parte, il bambino che siamo stati e custodirlo gelosamente.

6) Qual'è la tua creatura magica preferita?
Qui mi trovo in difficoltà... ci sono due cose che io amo: le streghe e le fate. Non saprei proprio scegliere perché le creature magiche mi affascinano tutte a loro modo. La strega esprime al meglio il lato oscuro e schivo del mio carattere, mentre la fata quello più giocoso e fanciullesco.

7) Perché hai deciso di aprire il blog?
Principalmente per condividere qualcosa di personale con gli altri, esprimere le mie idee e creare una sorta di contatto con chi ha la mia stessa passione. In secondo luogo fare qualcosa di cui andare fiera, buttarmi in un progetto e raccogliere piccole soddisfazioni facendo ciò che mi piace davvero.

8) Il tuo film preferito?
Qui potrei citarne a bizzeffe, sceglierne uno è particolarmente difficile quindi baro un altra volta e cito Fast and furious, Io e Marley e Pallottole cinesi. Questi film racchiudono le varie sfacettature del mio carattere. Nessun film romantico come potete vedere...
 

9) Nella tua famiglia c'è qualcun altro appassionato di libri?
Nella mia famiglia leggiamo un po' tutti, da mio padre a mia madre, da mia nonna a mia zia. Insomma amiamo leggere tutti quanti, anche se ognuno ha i suoi gusti personali, spesso ci troviamo a scambiarci libri e pareri.

10) Hai mai convertito un tuo amico che non gli piaceva leggere ad adorare la lettura? 
Mmm... in realtà non ricordo di aver mai convertito nessuno, non sono una che impone le cose, ognuno ha i suoi hobby e io li rispetto. Però sono riuscita a far abbandonare a mia madre i giornaletti romantici per dei libri veri e propri. La considero una piccola vittoria.

11) Collabori con qualche casa editrice per la recensione di libri? Quale?
No, nessuna collaborazione. Sono solo una ragazza come tante a cui piace la lettura e ho creato il blog non per scopi professionali ma per il mio piacere personale. In realtà lavoro come operaia in una fabbrica di dolci.

Ora vi lascio le mie domande:

1) Perché hai creato il tuo blog?

2) Quali sono i libri che ti porti nel cuore?

3) Il tuo genere preferito.

4) Un personaggio a cui sei legato/a.

5) Quanti libri compri al mese mediamente?

6) A che età hai cominciato a leggere?

7) Tre autori che ami.

8) Se potessi scegliere solo tre libri della tua personale lista dei desideri quali sceglieresti?

9) Ti fai spesso influenzare da una bella cover?

10) Segui sempre i consigli che ti danno?

11) Leggi mai più di un libro alla volta?

I blog che scelgo sono:

- Twins Books Lovers

- Some Books Are

- My pages à la page

- La libreria incantata

- Jess in Wonderland

- Il Regno dei libri

- Il Racconto

- i libri che legge ele

So che non sono 11 ma ho trovato solo questi con meno di 200 iscritti per cui nomino loro.

REGOLE:

- Inserisci il logo "Libster awards" sul blog
- Ringraziare chi ti ha nominato e seguilo
- Rispondere alle domande
- Nominare 11 blogger con meno di 200 followers
- Formula a tua volta 11 domande per i blog nominati
- Informali


Il post è finito lettori, ci si vede domani con un nuovissimo post.
E grazie ancora a La libreria incantata per avermi dato questa possibilità.

Bacioni :-)

mercoledì 27 luglio 2016

I miei consigli.

È tutta vita di Fabio Volo

Trama: Stavano così bene insieme, cosa è successo alla loro vita? Cosa è successo ai due chiusi in una camera d'albergo con il cartello "non disturbare" sulla porta? Dove sono finite la passione, la complicità? Il nuovo libro di Fabio Volo è un'immersione nella vita quotidiana di una coppia, nell'evoluzione di un amore. Racconta la crisi che si scatena alla nascita di un figlio e, ancora di più, racconta di quando qualcosa rompe l'incantesimo tra due innamorati. E suggerisce, lascia intravedere una risposta, una via d'uscita. È come se i protagonisti dei suoi romanzi più amati, Il giorno in più o Il tempo che vorrei, si ritrovassero ad affrontare quello che viene dopo l'innamoramento, la responsabilità e la complessità dello stare insieme per davvero. Ancora una volta Volo sorprende per la capacità di fotografare e dare un nome ai sentimenti, perfino quelli meno nobili e non per questo meno comuni. È tutta vita è un romanzo diretto, sincero, spudorato. Leggendolo capita di ridere e commuoversi, come quando qualcosa ci riguarda da vicino.

Perché lo consiglio: è davvero un libro bellissimo, parla di cose reali, situazioni che in amore possono succedere a tutti. Mi piace perché non racconta bugie, non nasconde la crudezza delle cose ma da insegnamenti importanti. Perché le storie d'amore non sono mai semplice e mai perfette ma se si vuole si può affrontare e risolvere tutto.
Cercasi Ben disperatamente di Julia Romp
Trama: George, nove anni, è un bambino difficile, chiuso in un mutismo totale verso il mondo circostante. Almeno fino all'arrivo di Ben, un adorabile gattino randagio. Grazie a lui, George fa grandi progressi e i due diventano inseparabili. Ma, un giorno, il micio scompare. George ripiomba nel silenzio, e sua mamma Julia inizia così una ricerca disperata ed estenuante che la porta a viaggiare per tutto il Paese, a chiedere aiuto a chiunque, ovunque. Su facebook, lungo le strade, tappezzando le città di volantini. Passano i mesi e il Natale è ormai alle porte. Ma una telefonata inattesa riporterà finalmente un raggio di speranza..
Perché lo consiglio: è un bel libro con un gattino dolcissimo? Devo aggiungere altro? No, non penso proprio, nessuno può resistere ad una storia così dolce e tenera. Ecco qui i componenti della famiglia :-)
Racconti del terrore di Edgar Allan Poe
Trama: è una raccolta di racconti del maestro del brivido fra i tanti è compreso Il gatto nero che è uno dei più famosi.
Perché lo consiglio: lo so, è un libro vecchiotto ma vi assicuro che merita se amate il genere. Racchiude i racconti più spaventosi nati dalla mente si Poe ed è una meraviglia. Io l'ho amato forse anche perché adoro il genere.



Bene, anche oggi vi ho dato i consueti consigli, spero di aver accontentato tutti i gusti.Vi saluto e vi do appuntamento a domani con un nuovo post. Un bacione da Il mondo di Cry.


martedì 26 luglio 2016

I miei acquisti + prestiti.

Ciao lettori, come state?
Io tutto bene a parte il caldo che mi sta indebolendo.
Un amica mi ha fatto qualche bel prestito che vi voglio far vedere quindi partiamo subito.


L'altro nome dell'amore dalla trama promette bene, pare una storia avvincente e romantica ambientata ai tempi della guerra.
Da Addio Volodia non so bene cosa aspettarmi e a dire il vero non so se mi può piacere quindi mi astengo dallo sbilanciarmi, vedremo.
Il pugno di Dio ha una trama avvincente anche se non è dei più recenti per cui gli do una possibilità.

Il rapporto Pelican oltre che essere di uno scrittore molto bravo, Grisham, è anche piuttosto famoso per cui sono curiosissima di leggerlo.
Cospirazione Caravaggio mi intriga moltissimo perché mischia passato e presente ed è uno di quei libri che cattura il cervello.
È da un po' che vorrei leggere qualcosa di Ken Follet, visto che non lo conosco proprio nonostante sia famosissimo, per cui sono contenta di aver ricevuto Il martello dell'Eden e Il terzo gemello che hanno due trame particolari e decisamente intrecciate...vediamo se Follet riuscirà a conquistarmi, io ci spero.

Bene lettori, vi ho fatto vedere cosa ho avuto in prestito ma il post non finisce qui perché ho avuto modo di fare un passo in libreria e, come potete immaginare, ho acquistato un po' di libri.
Ve li faccio vedere:

La mia eccezione sei tu di Patrisha Mar mi ispira anche se l'ho comprato perché la copertina mi ha incantata, sembra uguale a molte altre ma i colori, lo sguardo della ragazza e lo sfondo sfocato mi hanno colpita. La trama come dicevo sembra carina quindi spero di non essermi sbagliata.

La prima cosa bella di Bianca Marconero l'ho notato da un po' così ho deciso di portarmelo a casa. Si prospetta una lettura leggera, con un protagonista che penso mi piacerà.

Non potevo lasciare lì Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol che parla di un amore fraterno dolcissimo. Si parla della sindrome di Down e sono davvero curiosa di leggerlo sperando che sia quel tipo di lettura che io amo tanto, toccante e profondo.

Mi mancava giusto L'importanza di chiamarti amore per completare la mia collezione dei libri di Anna Premoli, ora li ho tutti e sono sicura che non mi deluderà affatto trasportandomi in una storia romantica, divertente e leggera.

Ultimo acquisto è Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh di cui ho molto sentito parlare, al punto che mi sono incuriosita. È stata una fortuna averlo trovato e non vedo l'ora di leggerlo per vedere se mi può piacere o meno.

Ora il post è davvero finito lettori, fatemi sapere se avete letto qualcuno di questi libri o se ne desiderereste qualcuno.
Ci si legge domani con un altro post nuovo, nuovo.
:-)

lunedì 25 luglio 2016

Cosa sto leggendo.

Ciao a tutti, siete tornati nel mondo di Cry.
Oggi vi parlo delle mie ultime letture.

Cosa ho appena letto:
 Finalmente sono riuscita a rileggere dopo anni Il meraviglioso Mago di Oz che è davvero carinissimo e leggero, una storia che fa volare con la fantasia. Poi come lettura nuova ho divorato Un weekend da sogno in una sola giornata, comunque troverete a breve entrambe le recensioni. Tra una cosa e l'altra sono riuscita a leggermi anche un Topolino dei tanti che ho in arretrato.

Cosa sto leggendo:
Sono ancora dietro a Gli occhi neri di Susan che sto leggendo a singhiozzo tra una lettura leggera e l'altra...non ho idea di quando lo finirò. Mi sta piacendo molto, diventa avvincente pagina dopo pagina e non vedo l'ora svelare tutti i misteri. In contemporanea sto leggendo Solo Flora ma non posso dirvi molto perché l'ho iniziato solo ora. Mi auguro sia bello.

Cosa leggerò:
Mmm faccio sempre fatica a rispondere a questa domanda ma penso che mi orienterò su I dannati di Malva di Licia Troisi che desideravo da molto tempo ma non ne sono ancora sicura...vediamo. Ho copiato questa parte dal post precedente perché vorrei appunto leggere questo libro.

Con questo è tutto lettori, ci vediamo domani con I miei consigli.

Un bacione da Cry.

domenica 24 luglio 2016

Le mie saghe preferite.

Ciao lettori, come state?
So che la rubrica si chiama Le mie saghe preferite ma, oggi vi voglio parlare di una duologia composta, appunto da due libri: Con quello sguardo un po' così e Amici, amanti & altri animali di Frauke Scheunemann.
Vediamoli meglio.



















TRAMA:

Ultimo discendente di una blasonata famiglia di bassotti, Carl-Leopold von Eschersbach non riesce in alcun modo ad abituarsi alla vita proletaria del canile in cui è stato abbandonato. Così, quando una ragazza di nome Carolin lo porta a casa con sé, il cucciolo è pazzo di gioia. Carolin è il miglior essere umano al mondo, ne è sicuro. E che importa se decide di chiamarlo Ercole? Se a lei piace quel nome buffo e un po' ridicolo, piacerà anche a lui. Perché ora la sua vita di bassotto è proprio bella. Certo, sarebbe meglio se non ci fosse Thomas, il fidanzato di Carolin. Lui è prepotente, rumoroso e ha un odore insopportabile. E, come se non bastasse, tratta male Carolin. Per questo, Ercole escogita un piano ingegnoso per aiutare la sua padroncina a sbarazzarsi di Thomas e a trovare un nuovo fidanzato... con un odore migliore!





TRAMA:
Al mondo non c'è cane migliore di Ercole. Solo un bassotto ingegnoso e intraprendente come lui poteva aiutare la sua padroncina Carolin a trovare l'uomo giusto. E, dopo tante peripezie, ce l'ha fatta: è Marc, un veterinario dal cuore d'oro che di animali se ne intende, eccome! Ercole è al settimo cielo. Purtroppo, però, non tutti sono così felici per questo lieto fine. Per esempio il Signor Beck, il gatto di casa, è convinto che i guai debbano ancora arrivare e che la vita con gli umani riservi sempre qualche brutta sorpresa. Sfortunatamente i fatti gli danno ragione perché Sabine, l'ex moglie di Marc, torna in città decisa a riconquistare il grande amore perduto e a portare un bel po? di scompiglio nell'esistenza di Carolin. E in quella del povero Ercole.
Ho letto entrambi i libri diversi anni fa ma ne conservo un bel ricordo. Il primo specialmente è molto buffo, divertente, ma anche dolcissimo. Ho adorato il piccolo ma superbo Ercole che ne combina una più del diavolo!
A dire il vero quando l'ho terminato non sapevo ancora dell'esistenza del secondo volume ma, non appena l'ho visto me lo sono accaparrata, ansiosa di seguire le vicende d'amore della protagonista e del piccolo bassotto. Molto intrigante il fatto che ci sia un piccolo triangolo che tiene il lettore con il fiato sospeso fino alla fine. Un pochino odioso il caro Signor Beck, il gatto di casa, saccente e decisamente snob ma, alla fine si fa amare anche lui :-)
Tante parole per dire che questa duologia è davvero carinissima e adatta all'estate vista la leggerezza della storia e la simpatia delle copertine.
Se vi capita leggetelo e fatemi sapere cosa ne pensate.

Ora cari lettori il post è giunto al termine, vi ho fatto vedere una piccolissima serie che vi può incuriosire quindi fatemi sapere. A domani con un nuovo post. :-)

sabato 23 luglio 2016

50 sfumature libro Vs 50 sfumature film.

Ciao lettori, come state? Io bene anche se un po' stanchina.
Come sapete la rubrica Arcobaleno è terminata, in questi giorni mi sono scervellata da morire per decidere quale, delle tante rubriche che avevo in mente, fosse adatta a sostituire quella precedente. Ebbene, dopo lunga riflessione ho scelto Versus.
In cosa consiste vi chiederete, in poche parole Versus consisterà nel mettere a confronto personaggi visti sia dal punto di vista del libro che del film, mettere a confronto libro e film, mettere a confronto personaggi di due libri diversi...insomma tutto quello che mi viene in mente lo metterò cercando le varie differenze, sempre secondo il mio personale pensiero.
Non so se vi possa interessare o meno, io comunque ci provo ugualmente.

La prima battaglia che ho scelto per oggi è:

50 sfumature di grigio libro Versus 50 sfumature di grigio film

 

Sappiamo tutti che il libro ha riscosso un successo incredibile, oltre ogni immaginario, forse anche troppo a parer mio, ma, il film ha dato una grandissima delusione a tutti quanti.
Prima di tutto nel film hanno cambiato così tante cose che alla fine sembra un altra storia!
Ci sono così tante cose che non mi sono piaciute che potrei scrivere per ore ma vedrò di contenermi.
Prima cosa fra tutte è che sono stati decisamente frettolosi nel film, non si sono sprecati a spiegare bene le cose, le situazioni, i ruoli che invece sono fondamentali per capire bene le dinamiche.
50 sfumature non è sicuramente un libro facile da proporre, i temi sono forti e le situazioni sono “particolari” ma con il film hanno fatto un pastrocchio.
Il libro mi è sicuramente piaciuto di più, ben scritto, interessante, dettagliato, ci ho capito sicuramente di più e la storia mi ha presa.
I personaggi sono ben dettagliati e mi piacciono le loro mentalità opposte.
Anastasia è la classica ragazzina giovane, timida, chiusa e quando incontra Christian, affascinante, carismatico, deciso, un uomo di successo tutto il suo mondo così come l'ha conosciuto crolla.
È avvincente come si sviluppa la storia d'amore nata prima come “contratto”, come una cosa fisica che non comprende il cuore, per poi diventare un amore intenso, tormentato, che non sa finire ma nemmeno andare avanti.
Non traspare tutto questo nel film, o almeno non traspare del tutto e non mi ha dato le stesse emozioni.
Forse sono di parte, io adoro così tanto i libri che mi viene scontato preferirli ai film, ma sono convinta che anche altri hanno tratto le mie stesse conclusioni, molti sono rimasti delusi dalla trasportazione cinematografica.
Quello che mi ha lasciato più basita è che il personaggio di --- non ha nessun rilievo, secondo me questo è un personaggio chiave che da sicuramente un significato al carattere di Christian e non può non essere praticamente citato.
Non so cosa aspettarmi dal secondo film e sinceramente non sono affatto curiosa di vederlo perché, sono sicura, mi smorzerà di molto l'entusiasmo che ho avuto per questa storia...staremo a vedere.

Bene amici, questo era il mio tentativo di creare una rubrica interessante, fatemi sapere se l'idea vi piace o se la bocciate.
A me Versus dà molto materiale su cui parlare per cui sarei felice piacesse anche a voi.

Ci vediamo domani con un nuovo post su Il mondo di Cry.