Elenco blog personale

domenica 16 luglio 2017

Recensione Storia di Bailey.

Risultati immagini per storia di baileyTitolo: Storia di Bailey
Autore: W. Bruce Cameron
Prezzo: € 10,00
Genere: Storia di animali
Pagine: 182
Casa editrice: Giunti
Voto: 8

Trama:

Quando Bailey incontra Ethan, un bambino di otto anni, capisce subito quale sia il suo scopo: stare sempre con lui, divertirsi, esplorare la fattoria dei nonni d'estate, scatenarsi sullo slittino quando c'è la neve, ascoltare i suoi racconti al ritorno da scuola e giocare a “pulire i piatti” quando la mamma non vede.
Quando Bailey impara, ben presto, che la vita non è sempre facile e che possono accadere anche cose brutte, ha la conferma che per lui non può esistere destino migliore che proteggere, sostenere e rendere felice il bambino che ama.
Recensione:

Sapevo che nel mondo c'era un compito importante ad attendermi, fin da quando ero cucciolo. Ora lo avevo trovato. Dovevo proteggere il mio bambino. Era anche più importante che consolarlo quando si sentiva triste. Dovevo prendermi cura di lui, stargli vicino quando aveva un problema. Lo scopo della mia vita era tenerlo al sicuro.”

In genere con le storie di animali vado sul sicuro, essendo io una grande amante di questi libri ne compro davvero tanti.
Ma qui andavo davvero sul sicuro avendo già letto diversi anni fa Dalla parte di Bailey, libro da cui è tratto Storia di Bailey e il film Qua la zampa.
Lo avevo amato così come ho amato Storia di Ellie che ho letto diversi mesi fa, sempre dello stesso autore.
Quindi potete ben capire quanto io ami Cameron come scrittore, scrive una storia più bella e dolce dell'altra.
In libreria ho anche Il viaggio di Buddy che sarebbe il secondo volume ma che devo ancora leggere.
In wish list ho anche 5 cuccioli sotto l'albero che però non ho mai trovato in libreria.
Insomma vi ho un po' spiegato il mio amore per Cameron ma ora voglio parlarvi nello specifico di Storia di Bailey.
Tutto inizia con il simpatico cucciolo di Golden retrivier, Bailey, che comincia a raccontare la sua vita e, il fatto che lo scrittore faccia parlare il cane in prima persona la trovo una cosa davvero efficace perché mi è sembrato di entrare nella testa del quadrupede e di vivere con lui le mille avventure raccontate.
Il cucciolo riesce a scappare dall'allevamento e il destino lo guida sulla strada che lo porterà “dal suo bambino” come lo chiama lui, Ethan.
Dal primo momento in cui i loro sguardi si incrociano è amore, un amore indissolubile, eterno e fedele, come solo cane e uomo riescono ad avere.
Bailey resta accanto a Ethan in ogni momento possibile, gioca con lui quando è un bambino, lo salva quando si perde nel bosco, lo accompagna alle partite di football quando diventa adolescente, è il suo primo passeggero quando ottiene la patente e lo protegge in più di un occasione.
È proprio il tipo di storia che chiunque abbia mai avuto un cane per amico può raccontare, il cane ti protegge, ti segue ovunque, ha fiducia in te e ti ama incondizionatamente, e questo è risaputo.
Leggere queste storie spesso mi commuove e mi fa amare ancora di più questi splendidi animali nati per essere i nostri angeli custodi.
Bailey in questo caso è l'angelo di Ethan e arriva a rischiare la propria vita per salvare il suo bambino, è davvero un eroe e non è tutta finzione, quante storie vere leggiamo sui giornali di cani che salvano ogni giorno bambini, feriti, dispersi? Tantissime.
Un mondo senza cani sarebbe un mondo inutile a parer mio.
Vi potrei raccontare qualcosa sui cani che mi hanno accompagnato in questi 27 anni ma uscirei dai binari, questa è una recensione, non la storia dei miei cani.
Tornando alla Storia di Bailey, è un libro che consiglio ai giovani lettori che ancora non hanno un cane e che, tramite questa lettura, possono capire a fondo il legame speciale che si può creare con questi animali.
Ma lo consiglio comunque a tutti quelli che come me amano gli animali e non si stancano mai di leggerne le storie.
Unica pecca in questo libro è il personaggio di Todd che mi ha fatto venire voglia di creare un portale tra le pagine e strangolarlo con le mie stesse mani.
Ho provato un odio atavico per questo ragazzino che secondo me dovrebbe essere rinchiuso in galera buttando via la chiave della cella.
Non vi posso dire altro perché farei uno spoiler enorme ma sappiate che è l'antagonista per eccellenza e fa di tutto per far del male sia al cane che a Ethan.

Aperta e chiusa questa parentesi il mio pensiero su Storia di Bailey è positivo e non vedo l'ora di riuscire a leggere Il viaggio di Buddy.

4 commenti:

  1. Ciao! Passo di qui per dirti che ho nominato il tuo blog al Liebster Award del 2017! Ecco il link:

    http://lanostrapassionenonmuore.blogspot.it/2017/07/liebster-award-2017.html

    Spero tanto che parteciperai

    RispondiElimina