Elenco blog personale

giovedì 30 novembre 2017

I preferiti del mese.

Ciao amici lettori, come state?
Mi scuso anche a nome della mia collaboratrice Rukias per aver saltato qualche appuntamento con la rubrica I preferiti del mese, ma abbiamo avuto mesi pieni di impegni che ci hanno portato a concentrarci su altro.
Ma non potevamo non tornare più forti ed entusiaste di prima.
Pronti per dare una sbirciata ai preferiti del mese di novembre?
Buona lettura

I preferiti del mese.
(rubrica in collaborazione con Rukias nel mondo dei libri)

1) Creazioni fantasy: unicorni.

Il freddo è ormai alle porte ed io, ritrovatami prima del previsto con tanto tempo libero, ho iniziato a creare scaldacollo e pupazzetti  per tutti gli amici e parenti. Penso che saranno in molti quest'anno a riceverne uno a Natale ;)

2) Streghe
Risultati immagini per streghe serie tv
Dallo scorso mese ho iniziato a guardarmi le prime tre stagioni si Streghe di cui ormai ricordavo ben poco.
Ci è voluto davvero pochissimo per innamorarmi da capo di questa serie tv e sopratutto per riavvicinarmi alle sorelle Haliwell...peccato che dovrò presto dire addio alla mia strega preferita: Prue :(

3) Deplian
Dopo averci tanto pensato su, sono finalmente riuscita a creare un deplian delle mie lavorazioni a maglia e ne vado davvero orgogliosa ;)

4) Lettura migliore
Risultati immagini per la storia infinita
La storia infinita che sto leggendo proprio ora e che mi sta prendendo un sacco.

5) Miglior acquisto del mese
Ce ne sono davvero tanti, come ad esempio il nuovo libro di Fabio Volo Quando tutto inizia e il secondo volume della Saga del Dominio- Il fuoco di Acrab di Licia Troisi.

6) L'immagine più bella del mese



7) Prue/ Shannen Doherty
Immagine correlataImmagine correlata
Immagine correlataImmagine correlata
Ho deciso di eleggere lei a personaggio preferito del mese perché impersona una donna forte e indipendente, una guerriera.
Sappiamo bene che l'attrice anche nella realtà sta affrontando una dura battaglia contro il cancro e a lei vanno i miei migliori auguri e la stima per la sua carriera che seguo fin dalle primissime apparizioni.

8) Citazione del mese
Salta! E mentre cadi lascia che ti spuntino le ali.” Ray Bradbury.

9) La cover più bella del mese
Risultati immagini per sulle orme del coniglio bianco
Sulle orme del coniglio bianco ha una cover di cui mi sono davvero innamorata, non la trovate bellissima?

10) Canzone preferita del mese
Risultati immagini per perfect ed sheeran
Perfect di Ed Sheeran, la adoro anche perché sembra scritta apposta per me che sto affrontando un momento particolare. È davvero dolcissima e il video mi ha fatto scendere una lacrimuccia.

Bene amici, questi erano i miei Preferiti del mese di novembre, fatemi sapere nei commenti se anche voi avete dei preferiti del mese e cosa.
Andate a leggere il post della mia collaboratrice, mi raccomando Rukias nel mondo dei libri ;)
Bacioni!





mercoledì 29 novembre 2017

Top ten.

Ciao a tutti amici del Mondo di Cry, come state?
Oggi si parla di saghe, per la precisione 10 saghe di cui non vi ho ancora parlato abbastanza ma che amo immensamente.
Buona lettura.

Top ten
10 saghe che amo

1) L'Accademia del bene e del male

Non so se la conoscete ma è una specie di rivisitazione in chiave moderna delle favole, in pratica i protagonisti delle celebri favole e gli antagonisti sono divisi in due differenti scuole ovvero del bene e del male e imparano come riscrivere le loro storie.
Non mi so spiegare bene ma vi assicuro che è una saga davvero bellissima, una delle più belle dopo Harry Potter e ho detto tutto.

2) Il bacio maledetto

Una trilogia che mi ha appassionato moltissimo ma che purtroppo in Italia non è stata mai portata a termine...mi resta solo da sperare che prima o poi qualche casa editrice decida di tradurre l'ultimo libro :(

3) I regni del fuoco

La profezia dei 5 draghi non vi dice nulla? È piuttosto famosa ultimamente quindi penso che ne troverete facilmente notizie ma comunque è la storia di 5 draghi del della profezia, 5 draghi che devono salvare il regno prima che venga distrutto dalla guerra.
Una saga davvero molto carina che aiuta a conoscere meglio queste magnifiche e magiche creature.

4) Fallen

C'è chi ama e chi odia questa saga...io la amo alla follia e non ne ho mai fatto mistero.
È la storia più romantica e complicata in cui io mi sia mai imbattuta, insomma due anime che si ritrovano in ogni vita e che si rinnamorano da capo fa sognare anche me che non sono poi così romantica :)

5) Evernight

L'ho letta davvero molto tempo fa ma ricordo ancora bene la storia che ha per protagonisti vampiri e spiriti, una scuola, un paio di adolescenti e tanti ma tanti colpi di scena. L'ho adorata.

6) Lux

Leggo poco sugli alieni ma questa serie mi ha fatto ricredere su di loro, portandomi ad averli in simpatia e a provare un debole per uno di loro, Demon ;)
fra alieni sexy e attacchi di mutanti provenienti da un altro pianeta non potrete proprio annoiarvi.

7) Fairy Oak

Ok, ho un debole per le fate e quando mi sono imbattuta in questa serie mi sono letteralmente innamorata del mondo di Fairy Oak e dei suoi personaggi.
La Gnone è una scrittrice meravigliosa ed io mi porterò questa storia nel cuore tramandandola a figli e nipoti se ne avrò.

8) CrossfireRisultati immagini per crossfire series completa
Una serie hot ci voleva ed io sono particolarmente legata alla Crossfire series, sebbene sia a tratti simile a 50 sfumature ma più delicata e meno perversa. La storia tra Gideon ed Eva mi ha fatta commuovere, sognare e non mi ha mai e poi mai stancata nonostante sia durata per 5 volumi.

9) Prodigium

Mi ha fatto sorridere questa serie frizzante e innovativa con alcuni riferimenti a Evernight ma anche a Harry Potter sebbene in chiave molto più soft.
Non è un opera d'arte ma è una storia avvincente e breve tutto sommato che vi lascerà una bella sensazione una volta terminata.

10) La stirpe di mezzanotte

Questa serie lunga da morire e non ancora terminata è una delle mie primissime serie a tema vampiri e quindi non posso che esserci legata, sia alla storia che ai personaggi.
Sebbene sia lunghissima ogni volume è una storia a sé perché parla di un personaggio diverso, immagino sia per questo che non mi sono ancora stufata e sono sempre in trepida attesa dell'uscita del prossimo volume di cui però non so assolutamente nulla...spero solo non venga interrotta in Italia.

Allora, che ne dite di questo post?
Mi fate sapere quali sono le vostre saghe del cuore? Avrei aggiunto anche il Mondo Emerso e Harry Potter ma di questi due ve ne parlo davvero troppo spesso.

Bacioni cari amici lettori! 

martedì 28 novembre 2017

Top & Flop.

Ciao a tutti amici lettori, come state? Oggi abbiamo una nuova puntata della rubrica Top&Flop in collaborazione con la frizzante Chiara di Chiara in Bookland . 

L'argomento di oggi è 5 libri con copertine autunnali top e 5 flop. Buona lettura! 


Top & Flop.

 5 cover autunnali Top


Lo sapete che ho una passione per i libri della Troisi e trovo la copertina di Il sacrificio davvero molto bella, mi piace il volto di Talitha in primo piano che si riflette nell'acqua, contornata da foglie autunnali. La adoro!


Più autunno di così si muore ragazzi, non la trovate dolcissima questa cover?


Non conosco questo libro ma sono rimasta affascinata dai colori e dalla sensazione di smarrimento che mi ha colto quando l'ho vista per la prima volta. Non so nemmeno la trama ma sarebbe uno di quei libri che comprerei anche solo per la cover. Se ne sapete qualcosa di più scrivetemi nei commenti vi prego.


In realtà questa cover sembra più invernale ma io ho deciso di farla passare lo stesso perché mi piace moltissimo, ho questo libro che aspetta di essere letto da un po' di mesi per cui prima o poi mi ci tufferò.


Un'altro libro di cui non so nulla ma la cover è strepitosa, mi ispira moltissimo e, solo dall'immagine mi fa pensare ad Alice nel Paese delle meraviglie versione autunnale. Voi che ne dite?

5 cover autunnali flop


Non so perché ma odio questa copertina e non ho nemmeno il desiderio di leggere il libro.


Ho trovato davvero tantissime copertina di questo genere per cui le boccio, non mi piacciono le cover troppo scontate e numerose.


A dire il vero questa cover non mi dispiace però, in confronto a quelle che ho messo in Top, è niente di speciale.


Le cover della Newton Compton sono piuttosto insipide e un po' tutte uguali, il tema odierno sembra quello della coppia sulla panchina e in cui possibilmente non si vedono in faccia i modelli...bah.


Questa cover non mi fa ne caldo ne freddo...quindi flop.

Bene amici, queste erano le mie 10 scelte complessive, andate a leggere anche il post della mia collega Chiara in Bookland
Un bacione!

lunedì 27 novembre 2017

L'angolino del manga.

Ciao amici lettori! Come state?
Spero tutto bene.
Da ottobre ero alle prese con una serie manga davvero molto particolare: Death note, l' anime è molto conosciuto quindi immagino molti di voi conoscano la storia.
Ora ve ne parlo nel dettaglio.
Buona lettura!
L'angolino del manga.

Death note

Titolo: Death note
Autore: Tsugumi Ohba
Volumi: 12
Prezzo(di un volume singolo): 4,50

Personaggi principali:
Light Yagami
Ryuk
Elle
Misa Amane
Near
Mello


Trama:


Light Yagami (Yagami Raito) è un brillante studente Giapponese dell’età di 17 anni. E’ un ragazzo molto cinico e non sopporta l’ingiustizia che c’è nel mondo così tanto da esserne disgustato. Ryuk (Ryuuku), un dio della morte, annoiato dalla vita nel suo mondo decide di far cadere il suo diario della morte (death note) nel mondo degli umani in cerca di un po’ di divertimento. Il diario viene raccolto da questo Light, che dopo aver letto le “istruzioni per l’uso” lo scambia per uno scherzo fatto da qualche ragazzino in cerca di divertimento… ma decide comunque di portarlo a casa per verificare.
Presto scoprirà che quanto scritto là dentro è la pura verità e decide di sterminare con quello strumento tutti i criminali per rendere il mondo un posto migliore eliminando ogni tipo di ingiustizia, facendo divertire il dio della morte con il suo atteggiamento cinico e spietato.

Il mio pensiero:

Di questa serie manga me ne aveva parlato spesso la mia best (grande appassionata di manga) stuzzicando la mia curiosità. Alché me lo sono fatta imprestare iniziandolo a leggere proprio intorno al periodo di Halloween.
Mi sembrava adatto visto che la storia verte intorno al Death note ovvero un quaderno speciale che provoca la morte della persona il cui nome viene scritto fra le sue pagine.
È una storia accattivante e cervellotica grazie a due protagonisti eccellenti: Light Yagami ed Elle.
Questi due personaggi scendono in battaglia l'uno contro l'altro, uno per catturare Kira ( il serial killer che uccide un malavitoso dietro l'altro grazie al Death note) e l'altro per nascondere l'identità di killer dietro alla facciata di bravo ragazzo e futuro poliziotto.
Sono rimasta impressionata dall'intelligenza di Light che risulta un personaggio davvero sfaccettato, che ha in sé sia il bene che il male.
All'inizio è mosso da un senso di giustizia che si può anche capire ma andando avanti con la storia perde completamente la ragione, finisce per credersi un vero e proprio Dio.
Elle dal canto suo ha un ruolo di spicco, un degno avversario per Light/Kira che è costretto ad inventarsene una più del diavolo per fugare i sospetti dell'investigatore a cui non sfugge nulla.
Mi è piaciuto molto il fatto che Elle e Light sembrino le due facce di una stessa medaglia, ragionano allo stesso modo e sono sempre pronti a scavalcare l'altro in astuzia, seguire la loro battaglia è stato avvincente e confusionario da un certo punto di vista, spesso ho rischiato di perdermi a furia di tentare di stare dietro ai loro ragionamenti e ai loro subdoli piani per incastrarsi a vicenda.
Quindi ad un certo punto della storia ci sono rimasta davvero malissimo per Elle...non posso accennarvi di più per non rovinarvi il gusto di leggere per intero questa serie strepitosa.
Elle aveva guadagnato la mia simpatia, perché a parte l'astuzia e la mente sveglia, a volte si comportava in modo buffo riuscendo a sdrammatizzare la storia a tinte oscure.
Tutt'altro paio di maniche invece per quanto riguarda Near e Mello che non mi sono piaciuti per niente, troppo simili a Elle, ma sono la brutta copia del genio in tutti i sensi.
Misa misa, la ragazza innamorata di Light mi fa una tenerezza infinita perché incarna tutte le donne che per amore si sviliscono al mille per mille, danno tutto ma in cambio ricevono niente, la sua allegria è contagiosa e spesso è riuscita a strapparmi un sorriso...e poi adoro il suo stile!
Un altro personaggio a cui è andato il mio cuoricino è il polizziotto/impiastro Matsuda, un tenerone decisamente un po' tonto ma che, al momento opportuno (praticamente nelle ultime pagine dell'ultimo volume) si sveglia e da dimostrazione di essere finalmente un vero uomo.
Quindi posso certamente dire che la storia è formata da una miriade di personaggi, tutti con il loro stile e il carattere ben definito, una trama intrisa di misteri e colpi di scena che non vi lasceranno rilassare nemmeno un momento.
Assicurato che arriverete alla parola fine con la voglia di iniziare nuovamente dall'inizio!

Bene amici, il post è concluso.
Vi do appuntamento fra un mese esatto per parlarvi di un'altra serie manga dai toni decisamente natalizi.

Ciao ciao amici lettori!

domenica 26 novembre 2017

5 cose che...

5 personaggi dei libri con nomi difficili o impronunciabili.

1) Icenwharth

Io proprio non capisco da dove escano i nomi che Licia Troisi sceglie per i suoi personaggi, io non riesco mai a ricordarmene nemmeno la metà.
Icenwharth è il nome del drago amico di Myra ed io non so assolutamente come si legga.

2) Sefeliceiosaròdirvelovorrò "Felì"

Il vero nome della piccola fata/tata delle gemelline di Fairy Oak. Carinissimo ma assolutamente impronunciabile ;)

3) Lonerin

Ed ecco che risalta fuori un personaggio della Troisi, appartenente a Le guerre del Mondo Emerso.
Non è difficile da dire ma non so perché ogni volta leggevo Lorenin invece di Lonerin, probabilmente sono io che sono una capra e proprio non riuscivo a leggerlo giusto.

4) Nidhoggr

Ancora la Troisi con La ragazza drago.
Nidhogggr è una viverna gigantesca...con un nome assurdo e minaccioso.

5) Aleksej Kirillovič Vronskij.

Ecco qui Anna Karenina e i suoi nomi impronunciabili, non mi ci metto nemmeno a leggerlo proprio perché ne uscirei matta e non ci capirei nulla visto che sono più o meno tutti così.


Bene amici, queste erano le mie 5 scelte. Fatemi sapere quali sono le vostre.

Bacioni dalla vostra Cry.

sabato 25 novembre 2017

Recensione Green di Kirsten Gier.

Titolo: Green
Serie: Trilogia delle gemme
Autore: Kerstin Gier
Casa editrice: Tea
Prezzo: € 12,00
Genere: Urban fantasy
Pagine: 423
Voto: 8
Trama:

"Sono davvero contento di avere chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?" Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell'infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell'umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l'essere sballottata da un secolo all'altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall'implacabile setta dei Guardiani? D'altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino...


Recensione:

E finalmente riesco a finire una delle mille serie/saghe che ho iniziato quest'anno, yeahhhh!
Non potete capire quante io ne abbia iniziate e quante storie sto quindi aspettando di portare a termine...ma ve lo dirò tra qualche giorno in uno speciale post dedicato a tutte le serie che sto seguendo e su quelle che ho interrotto ma anche su quelle che vorrei iniziare il prossimo anno.
Ma concentriamoci su Green, ovvero il 3° volume (e l'ultimo) della Trilogia delle gemme della Gier.
In questo libro finalmente i nodi vengono al pettine, il cattivo svela la propria identità e le sue vere intenzioni, la vita e le convinzioni di Gwenny vengono completamente travolti da rivelazioni importantissime, arriva finalmente l'amore con la A maiuscola...e tante altre cose che ovviamente non posso svelarvi altrimenti vi spoilererei tutto e sapete quanto odio chi rovina le sorprese!
Ho trovato Green molto più avventuroso rispetto a Red e Blue, forse proprio perché, essendo l'ultimo volume, si risolvono tutti i misteri.
Oltre alla parte avventurosa vi è anche un angolino per voi romantici, la storia tra Gwenny e Gideon si fa decisamente più profonda e...melensa.
Purtroppo questi due, a parere mio, risultano un tantino appiccicosi, ma sono sicura che gli amanti del genere rosa ne rimarranno soddisfatti.
Dunque, voi sapete che in genere non amo i personaggi femminili nei libri ma, devo ammettere che Gwenny è riuscita a piaciucchiarmi alla fine, nonostante talvolta l'abbia trovata un po' deboluccia e non abbia certo il classico carattere da “guerriera” che piace a me. È riuscita ad essere una buona protagonista nonostante le piccole cadute di stile tipo l'eccessiva gelosia e l'essere paranoica ed insicura nei confronti del bel Gideon.
Ma i personaggi che mi hanno conquistata sono altri: Xemerius ad esempio!
Il piccolo demone/fantasma mi ha fatta ridere fin dalla prima apparizione nel precedente volume, la sua ironia e il suo essere acido come un limone e sarcastico come pochi mi ha definitivamente conquistata.
Perché non esistono demonietti così? Mi piacerebbe moltissimo averne uno.
Insomma, se dovessi valutare l'intera storia, dall'inizio alla fine, darei un 8 pieno, è una trilogia interessante, piena di enigmi e di personaggi ben delineati e caratteristici, se poi ci aggiungiamo il fascino dei viaggi nel tempo in epoche antiche non posso che andare in visibilio.
Io adoro i viaggi nel tempo ed il solo pensare di essere al posto di Gwenny e potermene andare in giro tipo nel 1800 dotata di vestiti sfarzosi e acconciature di moda all'epoca, mi fa letteralmente impazzire.
La Gier mi ha conquistata ed io ora voglio assolutamente leggere altro, non per niente mi sono comprata tempo fa la Trilogia dei sogni (mi pare si chiami così), e sicuramente sarà una delle prime letture che farò a inizio 2018.

Vi parlerò quindi ancora della mia cara Kerstin Gier.