Elenco blog personale

martedì 7 novembre 2017

Novità in libreria.

Prossime uscite.

Buona sera amici lettori, come ve la passate?
Qui non c'è male, sto creando sciarpe e scaldacolli a non finire e sto anche facendo progressi con le letture, per cui non mi lamento.
Oggi però voglio parlarvi delle uscite più interessanti che ho trovato riguardanti i mesi di settembre, ottobre e novembre.
Vediamoli assieme:


Novità in libreria.
Settembre:

Sunny ha sempre preso molto sul serio la profezia. Se lei, Clay, Tsunami e Starflight avessero anche solo un'opportunità di salvare i Regni del Fuoco, non esiterebbe un attimo a fare tutto il necessario, compreso scegliere la nuova regina degli Ali di Sabbia. Purtroppo però sembra che nessuno sia disposto ad ascoltarla, e le sconvolgenti rivelazioni di Moroser le hanno insinuato il tarlo del dubbio: è davvero possibile porre fine alla guerra o tutti i loro sacrifici sono stati vani? Ma tra le dune del deserto l'aspettano segreti sepolti e rivelazioni inaspettate che l'aiuteranno a capire se il destino sia già segnato oppure se cinque giovani draghi possano davvero cambiare le cose. Età di lettura: da 10 anni.


Onore, senso del dovere, rispetto della parola data: questi sono i principi che guidano l'esistenza di ogni Shadowhunter. Oltre alla certezza che non esista un legame più sacro di quello che unisce due parabatai, compagni di battaglia destinati a combattere e a soffrire insieme. Un legame che mai e poi mai - questo dice la Legge - dovrà trasformarsi in amore. Emma Carstairs sa bene che il sentimento che la unisce al suo parabatai, Julian Blackthorn, è proibito e che proprio per questo potrebbe distruggere entrambi. Sa anche che, per non rischiare la loro vita, dovrebbe scappare il più lontano possibile da lui. Ma come può farlo, proprio ora che i Blackthorn sono minacciati da nemici provenienti da ogni dove? L'unica loro speranza sembra racchiusa nel "Volume Nero dei Morti", un libro di incantesimi straordinariamente potente su cui tutti vogliono mettere le mani. Per questo, dopo aver stretto un patto con la Regina Seelie, Emma, la sua migliore amica Cristina, Mark e Julian Blackthorn partono alla ricerca del libro, affrontando mille insidie, imbattendosi in potenti nemici ben consapevoli che nulla è ciò che sembra e nessuna promessa è degna di fiducia. Nel frattempo, a Los Angeles, la tensione crescente tra Shadowhunter e Nascosti ha rafforzato la Coorte, la potente fazione interna al Consiglio strenua sostenitrice della Pace Fredda e disposta a tutto pur di impossessarsi dell'Istituto. Ben presto però un'altra, nuova minaccia si fa avanti, sotto le spoglie del Signore delle Ombre - il Re della Corte Unseelie -, che spedisce i propri guerrieri migliori sulle tracce dei Blackthorn e del libro. Con il pericolo ormai alle porte, Julian concepisce un piano rischioso che prevede la collaborazione con un personaggio imprevedibile. Ma per ottenere la vittoria finale sarà necessario pagare un prezzo che lui ed Emma non possono nemmeno immaginare, e che avrà ripercussioni su tutti coloro e tutto ciò che hanno di più caro al mondo.

Ci vediamo un giorno di questi, una storia d’amicizia tutta al femminile che racconta in un lasso di tempo di quasi trent’anni. Da un biscotto scambiato a merenda, tra Ludovica e Caterina nasce un’amicizia fortissima, uno di quei rapporti che può essere più duraturo di un amore e che una donna incontra una volta sola nella vita. Ludovica e Caterina sono fortunate e si incontrano subito e da bambine diventano praticamente sorelle, unite da un patto di condivisione assolutamente implicito, ma evidente a tutti. Se sono così unite è proprio perché sono diverse e sarà il passare del tempo a dargli questa magnifica certezza. Un giorno Ludovica si rende conto che tutto quello che ha avuto dalla vita non le basta perché è ancorato agli schemi che altri hanno disegnato per lei: un fidanzato storico, un lavoro in banca e un comportamento che è sempre di approvazione e di comprensione. Caterina è molto diversa dall’amica ed è stufa di vederla chiusa in questa gabbia dorata, dove ogni cosa deve essere assolutamente prevista, altrimenti viene considerata rivoluzionaria. Per questo Caterina chiede un favore alla sua migliore amica, un favore che porterà Ludovica a mandare in pezzi la sua gabbia. Ma riuscirà ad accettare? Con Ci vediamo un giorno di questi, Federica Bosco racconta un’altra straordinaria amicizia tutta al femminile. 

Dopo il successo di Queste oscure materie, Philip Pullman regala al suo pubblico di fan fantasy Il libro della polvere, primo romanzo di tre che usciranno successivamente. Lyra Belacqua, protagonista di Queste Oscure Materie, sarà ancora al centro della storia: nel primo libro, ambientato dieci anni prima di La Bussola d’Oro, sarà solo una bambina di sei mesi mentre negli altri due, ambientati dieci anni dopo Il Cannocchiale d’Ambra, sarà una giovane donna. La vera protagonista dei nuovi romanzi, come si può intuire dal titolo dell’opera, sarà però la Polvere, una sostanza invisibile sulla quale era impostata già la trilogia originale. Philip Pullman cerca di esplorare la polvere, nella sua natura più intima, che va oltre la coscienza, e indaga su cosa significhi essere un umano. Lo scrittore racconta così una storia del tutto originale, che non era mai stata raccontata prima. In un mondo che va oltre i confini della realtà ritroviamo le grandi tematiche di Queste Oscure Materie dove filosofia, religione e mondi altri si incontrano per trovare una fusione e per indagare nei segreti della mente e dell’universo. Il libro della polvere di Philip Pullman è un romanzo senza precedenti, che sfida il genere stesso del fantasy.

Ottobre:

Nel suo tanto atteso ritorno, John Green, l'amatissimo, pluripremiato autore di Cercando Alaska e Colpa delle stelle, ci racconta la storia di Aza con una lucidità dirompente e coraggiosa, in un romanzo che parla di amore, di resilienza e della forza inarrestabile dell'amicizia.

L'amore salva? Quante volte ce lo siamo chiesti, avvertendo al tempo stesso l'urgenza della domanda e la difficoltà di dare una risposta definitiva? Ed è proprio l'interrogativo fondante che Alessandro D'Avenia si pone in apertura di queste pagine, invitandoci a incamminarci con lui alla ricerca di risposte. In questo libro straordinario incontriamo anzitutto una serie di donne, accomunate dal fatto di essere state compagne di vita di grandi artisti: muse, specchi della loro inquietudine e spesso scrittrici, pittrici e scultrici loro stesse, argini all'istinto di autodistruzione, devote assistenti, o invece avversarie, anime inquiete incapaci di trovare pace. 

Myra ha creduto al sogno di Acrab, il condottiero che sta abbattendo uno dopo l'altro i regni del Dominio delle Lacrime. Ha creduto alla possibilità di un mondo senza schiavi, senza regnanti crudeli e maghi spietati, dove esseri umani ed elementali potessero vivere liberi e in pace. Per questo è diventata la guerriera più abile dell'esercito ribelle, per questo le sue lame a forma di mezzaluna hanno falciato nemici e sparso sangue, per questo ha rinunciato a tutto quello che non fosse guerra, combattimento e morte. Adesso, però, Myra ha capito che Acrab le ha mentito. Che è stato lui a uccidere suo padre e che l'ha salvata dall'arena e cresciuta come una figlia solo per usare il suo potere di Liberatrice. Dopo aver incontrato l'elementale che protegge la spada sacra di Phylaitek, Myra ha infatti scoperto di essere l'eroina destinata a cambiare il mondo, esattamente quello che Acrab vuole. Aiutata dai suoi nuovi compagni di viaggio, il mago Puro Kyllen e la giovane schiava Marjane, Myra intraprende così un nuovo viaggio attraverso il Dominio delle Lacrime alla ricerca del proprio destino, spazzando via guerrieri e mostri che cercano di sbarrarle la strada. Ma se riuscirà ad arrivare ad Acrab superando le sue difese, sarà in grado di uccidere l'uomo di cui è segretamente innamorata?

Novembre:

Silvia e Gabriele si incontrano in primavera, quando i vestiti sono leggeri e la vita sboccia per strada, entusiasta per aver superato un altro inverno. La prima volta che lui la vede è una vertigine. Lei non è una bellezza assoluta, immediata, abbagliante, è il suo tipo di bellezza. Gli bastano poche parole per perdere la testa: scoprire che nel mondo esiste qualcuno con cui ti capisci al volo, senza sforzo, è un piccolo miracolo, ti senti meno solo. Fuori c'è il mondo, con i suoi rumori e le sue difficoltà, ma quando stanno insieme nel suo appartamento c'è solo l'incanto: fare l'amore, parlare, essere sinceri, restare in silenzio per mettere in ordine la felicità. Fino a quando la bolla si incrina, e iniziano ad affacciarsi le domande. Si può davvero prendere una pausa dalla propria vita? Forse le persone che incontriamo ci servono per capire chi dobbiamo diventare, e le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito.

Véronique Parker ha dedicato tutta se stessa alle tre figlie, prima e dopo il divorzio dal marito Paul, che alla famiglia ha invece sempre preferito la bella vita. Véronique le ha cresciute con tutta la cura e l'affetto possibili per colmare l'assenza del padre, e ora sono tre donne brillanti e indipendenti: Timmie, la maggiore, lavora come assistente sociale a New York; la dolce e minuta Juliette è proprietaria di una graziosa pasticceria a Brooklyn; e Joy, la più giovane, vive a Los Angeles, dove spera, un giorno, di diventare attrice. Quando, dopo una lunga malattia, l'uomo viene a mancare, le donne di casa Parker si riuniscono per leggerne le volontà, non senza qualche sorpresa. Con un ultimo e inatteso gesto d'amore, Paul ha infatti lasciato a ognuna di loro qualcosa di speciale: un dipinto di misteriosa provenienza, un castello nel Sud della Francia, i mezzi per realizzare i propri sogni e un'inaspettata rivelazione dal passato. Tutti doni preziosi che le condurranno in un viaggio che cambierà le loro vite in modi sorprendenti, rimarginando vecchie ferite e svelando segreti sepolti nel tempo.

In un futuro tanto reale e vicino da assomigliare al presente, quando le donne si addormentano accade qualcosa di inquietante: attorno al loro corpo si forma uno strano involucro, bozzolo e scrigno allo stesso tempo. Se qualcuno le sveglia, se l'involucro viene violato, le donne diventano feroci e spaventosamente violente. Ma se le si lascia dormire, entrano in un mondo nuovo. Un altro mondo.

Jum fatto di buio. Olga di carta
Una storia che ne contiene moltissime altre, quasi come una matrioska letteraria, è l’originale struttura racchiusa in “Olga di carta”. A Ballicò è quasi arrivato il Natale. L’inverno freddo ha colorato di un bianco mantello le case della valle e Olga ha deciso di riscaldare gli abitanti con le sue storie. Il bosco appena tagliato è lo spunto adatto per raccontare la favola di Jum fatto di Buio. Anche Valdo, il suo fidato cagnolino, si ricorda di questa storia, perché quando conosci Jum non lo scordi più. È un essere uniforme e molliccio, la voce è l’eco di un pozzo che porta con sé parole crudeli, la sua essenza è come il vuoto che si prova quando perdiamo qualcuno o qualcosa che ci è caro. Jum si porta dietro tanti racconti e Olga li narra a chi ne ha bisogno, come un dono speciale. Elisabetta Gnone, già famosissima ideatrice della serie “Fairy Oak”, ha creato con “Olga di Carte” una saga per rammentare a grandi e piccini la forza delle storie. Ogni libro un racconto, che va dritta al cuore e sconfigge il mostro che ci fa paura. Dopo “Olga di carta. Il viaggio straordinario”, l’esile e incredibile protagonista di questa serie torna in “Olga di Carta. Jum fatto di buio”.

Spero di esservi stata utile cari amici, ovviamente io acquisterò tutti questi libri...prima o poi ;)
Fatemi sapere se anche voi avete intenzione di acquistarli o se già lo avete fatto.
A domani!


6 commenti:

  1. ciao per ora ho preso Ci vediamo un giorno di questi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro la Bosco e non vedo l'ora di leggerlo!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao!
      Eh si, ci vogliono rovinare le case editrici!!! ;)

      Elimina